Porfido e graniti
Gottardi Roberto - Cantello (Varese)

Una pietra perfetta per il decoro delle città.

Il fascino del materiale petroso, da sempre, esalta l'estetica degli ambienti interni come degli spazi urbani: si tratta, infatti, di qualcosa di antichissimo che, nel corso della storia, ha trovato un largo impiego, fornendo raffinate soluzioni di arredo per pavimenti e rivestimenti di mura interne ed esterne.

La ditta Gottardi Roberto pavimentazioni in pietra e graniti si trova a Cantello, località non lontana da Varese, e si occupa della fornitura e della posa in opera di pietre per rivestimenti come:
• pavimentazioni
• scale e gradini
• contenimenti
• rivestimenti per muri
• rivestimenti per pilastri
Le pietre naturali disponibili per i rivestimenti sono di varie tipologie, tra cui beole, ciottoli, marmi, cubetti di porfido rosso, granito per l’edilizia, quarzite e pietre anticate - se ciò che cercate è dare un effetto vintage ai vostri pavimenti.

La posa in opera delle pietre naturali
Fate però attenzione, poiché la posa delle pietre naturali è un’attività che richiede molta accortezza: difatti, una scorretta procedura potrebbe provocare danni all’assestamento delle lastre e i vostri pavimenti (soprattutto in caso siano pavimenti per gli esterni e quindi in balìa degli agenti atmosferici e delle intemperie) potrebbero richiedere lavori di manutenzione piuttosto costosi.

Ecco perché sarebbe bene prendere contatti con una società affidabile come quella varesina:
i pavimenti di casa vostra o del vostro giardino acquisteranno un tocco di classe invidiabile.
Nel sito troverete sicuramente tutte le informazioni che vi occorrono:
visionate la gallery se volete invece osservare qualche esempio di rivestimento in pietra naturale.

Porfido del Trentino

Il Porfido del Trentino, insieme alle Quarziti e Granito, rappresenta sicuramente una delle pietre naturali più posate dalla Gottardi Roberto.
Sfogliando la gallery avrete modo di visionare esempi di realizzazioni di questi splendidi materiali scoprendo l'energia che essi sanno far scaturire.

Il porfido è una roccia vulcanica effusiva (ovvero prodotta dalla solidificazione di una lava sulla superficie terrestre) diffusa in Italia, in particolare nella regione del Trentino Alto Adige.
È formato da una pasta vetrosa o microcristallina di fondo, che ne costituisce il 65% e nella quale sono immersi piccoli cristalli, circa il 35%. Questo tipo di pietra è molto resistente sia al forte freddo sia a temperature decisamente elevate, oltre ad avere come caratteristiche tecniche:
- elevato carico di rottura
- resistenza all’attacco di agenti chimici
- attrito radente e volvente
che fanno del porfido uno dei più importanti materiali da pavimentazione e da rivestimento in Europa.

Siamo maestri posatori dagli anni 50, ed abbiamo insegnato e diffuso questa arte a tante nostre maestranze, ora divenute a loro volta realtà imprenditoriali.

Sfoglia la gallery

Porfido di Cuasso

Insieme al Porfido del Trentino, il Porfido di Cuasso rappresenta sicuramente una delle pietre naturali più posate dalla Gottardi Roberto.
Siamo maestri posatori dagli anni 50, ed abbiamo insegnato e diffuso questa arte a tante nostre maestranze, ora divenute a loro volta realtà imprenditoriali.

ll Porfido Rosso di Cuasso è una roccia di origine vulcanica; viene estratto e lavorato nelle cave del bacino di Cuasso al Monte.
Per la sua durezza e il caratteristico colore rosso, costituisce da sempre un elemento decorativo di piazze, strade e centri storici.

Sfoglia la gallery

Pietra di Luserna

La pietra di Luserna è una roccia metamorfica scistosa appartenente al gruppo degli gneiss.
Viene estratta da cave ubicate nei territori dei Comuni di Luserna S. Giovanni, Rorà, Bagnolo Piemonte e Barge.
Attualmente i blocchi sani e compatti, quindi inadatti alla spaccatura, vengono sottoposti a segagione mentre le lastre ottenute vengono fiammate, anticate oppure levigate e lucidate.

La pietra di Luserna è composta principalmente da feldspato – quarzo e mica bianca e verdastra, cui si deve il caratteristico colore grigio-chiaro tendente al verdognolo.
La tessitura della roccia è pianoscistosa, per la presenza di sottili letti ricchi di mica bianca fengitica isoorientata, la struttura è a tendenza porfiroblastica, anche se variabile da zona a zona.

Sfoglia la gallery

Granito rosa e grigio

Posa in opera pavimentazioni esterne in granito

La ditta Gottardi effettua la posa in opera di pavimentazioni in granito.
Se volete realizzare dei rivestimenti in granito unici, classici o moderni, prendete contatti con la società di Cantello, in provincia di Varese, e il risultato sarà a regola d'arte.

Origini e caratteristiche del granito

Il granito è una roccia ignea intrusiva felsica con grana che va da media a grossolana e può presentare megacristalli: si è formata a seguito del lento raffreddamento di un magma che si è intruso a profondità tra 1,5 e 50 Km.
Questo materiale è largamente utilizzato nell’edilizia moderna, soprattutto nelle pavimentazioni, ma è anche apprezzato nella costruzione di monumenti, grazie a un'ottima resistenza agli acidi.

Il colore dipende generalmente da quello dell’artoclasio presente ed è variabile da bianco a rosa a rosso.

Varietà del granito

Entrando più nello specifico, va detto che il granito per l’edilizia è uno dei materiali più utilizzati nel settore dei pavimenti per esterni e interni.
Le sue proprietà - diverse a seconda della tipologia, permettono di rendere il materiale adattabile a seconda delle necessità.

In natura esistono molte colorazioni e venature del granito, tra cui:
• granito nero e azzurro
• granito grigio e rosa
• granito nei colori caldi come il giallo e l’arancione
• granito nei colori più freddi come il bianco
• granito con venature lineari o circolari

Per questi motivi è facile trovare nel granito la soluzione giusta per i rivestimenti dei pavimenti esterni e interni.

Sfoglia la gallery

Beola

Le beole fanno parte degli Gneiss, rocce metamorfiche di colore grigio chiaro a grana medio fine e dalla foliazione molto accentuata: in pratica, sono Ortogneiss granitoide.
La parola beola deriva dalla località Beura da dove vennero storicamente estratte a partire dall’anno Mille.
Lavorate grezze, sono comuni come rivestimenti esterni e come lastricatura dei giardini – andrebbero bene anche per cucinare – e sono praticamente eterne come gli altri silicati scisti.

Sfoglia la gallery

Quarzite

La quarzite è un tipo di roccia metamorfica (ovvero che ha subito modificazioni nella composizione mineralogica o nella struttura e nella tessitura in seguito a mutamenti di temperatura e pressione: questo processo prende il nome di metamorfismo) composta in netta prevalenza da quarzo.
Le varietà più incolori, trasparenti e dall’aspetto vitreo sono composte quasi esclusivamente da quarzo.
Le quarziti si sfaldano naturalmente e con poca fatica lungo delle linee di rottura parallele e spontaneamente planari che percorrono tutto il materiale.

Sfoglia la gallery

Marmo di Carrara

Il marmo di Carrara è un tipo di marmo estratto dalle cave delle Alpi Apuane nel territorio di Carrara, universalmente noto come uno dei marmi più pregiati.
È una roccia calcarea ricristallizzata per azione metamorfica a struttura cristallo blastica.
Di seguito alcuni esempi di realizzazioni in marmo di Carrara.

Sfoglia la gallery

Acciottolato

I ciottoli sono pietre naturali che si sono formate nel tempo grazie all'erosione, che le ha levigate donando loro la classica forma arrotondata che li distingue.

Questi ciottoli, una volta estratti, vengono suddivisi per grandezza e per colore, facilitando così la creazione di pavimenti artistici, disegni e geometrie di ogni forma.

Tipologia: arrotondati di vari formati - irregolari anticati (vecchia rizzada lombarda) - segati.
Utilizzo: per pavimentazioni carrabili e pedonali - pedate per gradini - realizzazione mosaici - cunette di scolo - cornici laterali - decorazione pavimenti con impiego di forme e colori diversi - rivestimento muro.

Sfoglia la gallery